Il Terzo Paesaggio è un territorio trascurato, frammentato ed esiguo, in cui tuttavia si raccoglie la maggior parte della biodiversità: terreni urbani abbandonati, scarpate ferroviarie, incolti agricoli. Esiste un paesaggio terzo non solo vegetale, ma anche per la cultura, la creatività, l’intelligenza e le relazioni delle forme di vita urbanizzate. Quando queste migrano dai centri cittadini fagocitati dai turisti verso aree decentrate della città, costituendo un paesaggio ricco di vita e potenzialità creative ma dall’apparenza frammentaria e disomogenea.
Saper guardare, ricostituire, valorizzare questo paesaggio terzo che da alcuni anni ha preso a colonizzare di nuova vita le periferie delle metropoli è l’obiettivo della cooperativa Passepartout. Attraverso un luogo di relazione che con teatro, cinema, musica, arte, libri, festival, seminari, sappia dare visibilità alle espressioni di una creatività diffusa bisognosa di spazi culturalmente qualificati in cui incontrarsi, trovare risorse e poter crescere.
Un luogo capace di abitare quel territorio liminare che è appunto il Terzo Paesaggio antropizzato, che spesso segna fratture tra vecchi e nuovi abitanti e linee di tensione tra culture storiche e nuovi insediati; che eredita gli effetti collaterali di politiche urbane sfociate in confini simbolici e barriere ritenute invalicabili; che disegna una geografia dell’abbandono e del disagio laddove invece pulsa la vita.
Terzo Paesaggio è il nome di un luogo che anzitutto intende fornire una nuova narrativa al territorio nel quale è collocato – la periferia di una metropoli quale Roma –, contribuendo a tracciare una mappa dai confini diversi tra zone residenziali e aree ghettizzate.
È il nome di un polo culturale nel quale troveranno spazio un hangar polivalente per concerti, proiezioni cinematografiche, spettacoli teatrali e mostre temporanee, una libreria con caffè, una foresteria residenza per artisti, un’enoteca e un grande giardino di erbe vagabonde. Ospiterà incontri, seminari tematici, presentazioni di libri, micro festival. Organizzerà eventi e proporrà formazione. Ad animarlo, insieme ai suoi partner, è una cooperativa che nella sua attività decennale ha dimostrato di saper ibridare pratiche di cura e gestione del disagio sociale e psichico con audaci sperimentazioni sul piano estetico, quali la produzione e la distribuzione di film d’autore e l’organizzazione di spettacoli teatrali, proponendo un terzo paesaggio delle arti e della cultura.

Terzo Paesaggio. Infestati di culture. www.terzopaesaggio.it

Il progetto in un tweet
Roma
Città
RM
Provincia
Lazio
Regione