La proposta prevede la ri-naturalizzazione dei resti architettonici di una chiesa del XII secolo, attraverso il rivestimento con pareti coltivate con piante specifiche; la creazione di un orto nel cuore del centro storico ha un forte valore sociale, di conoscenza e condivisione. È un invito al “prendersi cura” dei luoghi, a recuperare radici e identità e prevede una serie di attività connesse, come l’uso dello spazio come spazio naturale di gioco e dunque attività ludico-educative, laboratori creativi, spazio di degustazione di prodotti tipici per riscoprire la cultura della terra. Luogo aperto sul paesaggio, di decompressione, potrà essere usato per la meditazione e per promuovere un percorso di consapevolezza di pensieri-movimenti-immagini seguendo il susseguirsi delle stagioni. L’intenzione è inoltre proporre elementi di arredo, progettati e realizzati secondo principi di eco-design e con tecnologie low-cost (recupero e riuso), funzionali all’incontro e alla socializzazione.

Recuperare un vuoto urbano nel borgo medievale ri-naturalizzandolo e riscoprendone le componenti di paesaggio #culturability3 www.birut.it

Il progetto in un tweet
Ronciglione
Città
VT
Provincia
Lazio
Regione
Social accounts