L’abbandono è un ciclo negativo che affligge i territori della Romagna Toscana, il suo patrimonio storico-architettonico e la sua società; basti pensare che lo spopolamento per migrazione ha interessato il 50{7e058c31c5163bb1cf3dd4037945fb57e12a79fb6b7a09a362fb43b4b1703812} della popolazione delle vallate negli ultimi quarant’anni e ad oggi circa il 60{7e058c31c5163bb1cf3dd4037945fb57e12a79fb6b7a09a362fb43b4b1703812} degli insediativi storici risulta in uno stato di abbandono e forte degrado. Contrariamente, la costiera romagnola e i poli di pianura soffrono del forte sovrapopolamento. Tramite l’immissione di una nuova forma architettonica, che rispecchi le logiche insediative del sistema autoctono, il gruppo Sistema Crinale vuole dare quindi un nuovo impulso all’occupazione territoriale e promuovere la formazione di una nuova società di crinale. La strategia a guida della riconquista della zona collinare romagnola è il risultato finale di un percorso di progettazione iniziato dal membro del nostro gruppo **** a gennaio 2014, che ha portato nel marzo 2016 alla redazione del manuale “Progetto Appennino: strategie di riconquista dei territori abbandonati di crinale”. Il concept progettuale teorizza la coesistenza tramite inserimento fra architettura storica in rudere e nuova architettura, metodologia di progettazione avvalorata da ricercatori nel campo architettonico a livello nazionale quali ****. Oggi si vuole utilizzare questo metodo per poter sviluppare un sistema di edificati che sia sostenibile economicamente tramite investimenti sviluppati nel tempo e che allo stesso tempo possa aggiungere valore al paesaggio appenninico e alla sua visita, creando un’estetica coerente per le nuove opere edificate. Sistema Crinale si propone quindi come un gruppo di architetti e ingegneri (nucleo fondatore: ****), che vuole da un lato sensibilizzare la popolazione alla bellezza del proprio territorio, dall’altro promuovere un nuovo metodo architettonico che possa aiutare lo sviluppo di una nuova economia di vallata. La necessità primaria del nostro gruppo è oggi quella di avviare una fase di test che permetta quindi di avvalorare le nostre idee e di promuovere il ripopolamento. Gli attori principali coinvolti saranno i cittadini stessi e le loro rappresentanze principali sul territorio, i Comuni e gli Enti associativi privati, che a riprova del loro interesse mettono a disposizione le loro proprietà, tramite le quali iniziare il nuovo ciclo colonizzatore.

Architettura di sistema per la riconquista dei territori abbandonati di crinale e l’affermazione di una nuova società. #culturability3

Il progetto in un tweet
Modigliana
Città
FC
Provincia
Emilia-Romagna
Regione