Salta in Mente: progetto per la rivitalizzazione degli spazi comuni nella periferia

“Salti in Mente” è un progetto che vuole fondere il background di una disciplina, nata di recente nelle Banlieu francesi, con la competenza di un gruppo di psicologi e formatori al fine di trovare nuovi modi per vivere gli spazi comuni.
Cosa:
1. Creare una metodologia standardizzata di intervento sociale di strada, che veda il parkour come attività elettiva di contatto con la popolazione. L’accento sull’autoperfezionamento, l’assenza di competitività, l’incoraggiamento alla condivisione e alla peer education, la spinta prosociale e l’empowerment promossi dal Parkour lo rendono uno strumento prezioso per l’intervento sociale.
2. Rivitalizzare gli spazi comuni: nelle periferie i cittadini non sfruttano gli spazi comuni sia per l’effettiva inadeguatezza degli stessi che per problemi di sicurezza: in accordo con la teoria CPTED il progetto intende favorire un maggiore utilizzo di questi spazi e quindi generare fenomeni di sorveglianza spontanea che aumentano la percezione di sicurezza;
3. Creare un polo di aggregazione per la comunità dei praticanti di parkour realizzando una struttura specifica nelle pertinenze del Fienile di Tor Bella Monaca, locale assegnato da Roma Capitale con recente bando ad una cordata di cui l’associazione ADD Roma fa parte;
4. Rilevazione delle esigenze di una fetta di popolazione più ampia possibile volta all’avvio di attività consone grazie alla rete territoriale presente sul territorio;
5. Avvio di corsi di formazione esperienziale per adulti.
Con quali risorse:
a. Promozione e sviluppo della pratica della disciplina del Parkour: appannaggio degli istruttori dell’associazione ADD Roma.
b. Ricerca, rilevazione e formazione: GDL formato da tre psicologi e un dottore in scienze dalla formazione.
Con quali attività:
1. Creazione di una struttura di riferimento oltre che per i praticanti della zona, per l’intera comunità romana del parkour;
2. Avvio di corsi di parkour nelle scuole del territorio;
3. Finanziamento e ampliamento dei corsi su strada già tenuti dall’associazione.
4. Promozione di eventi e giornate di attività rivolte alla popolazione del territorio.
5. Rilevazione delle esigenze ed erogazione di corsi esperienziali e d’aula confacenti a tali esigenze.
6. Pubblicazione periodica di articoli sull’andamento del progetto e le sue ripercussioni a livello psicosociale;
7. Creazione di una metodologia standardizza di intervento di strada.

Il progetto ha come obbiettivo la rivitalizzazione degli spazi comuni della periferia attraverso il parkour ed attività prosociali

Il progetto in un tweet
Roma
Città
RM
Provincia
Lazio
Regione
Social accounts