RePlace: la nuova anima della città

Il progetto RE PLACE prevede la ristrutturazione e rifunzionalizzazione dell’ex Asilo Nido situato nel centro storico di Castel San Pietro Terme, da molti anni in disuso. L’edificio, che in età medioevale era un convento, poi caserma e infine asilo, può oggi rimettersi in gioco e diventare luogo di supporto alla creatività sociale: un vero e proprio “bene comune” capace di produrre occupazione (giovanile), intercultura, aggregazione, partecipazione, sviluppo locale.
Cardine della strategia progettuale di RE PLACE è l’essere un luogo multi-servizi dove arte, cibo, solidarietà si incontrano commutando il bisogno o lo spreco di alcuni in risorsa o utilità per altri attraverso reti off line e on-line. Cosi, da uno spazio trascurato che torna ad essere “luogo” vissuto (re-place), anche oggetti inutilizzati e prossimi al rifiuto tornano ad essere beni (re-make), e il disagio della persona lascia il posto alla riscoperta del suo talento (re-value), il tutto attraverso lo scambio tra domanda e offerta atto a migliorare l’infrastruttura sociale e culturale al territorio.
Con Re-Place (attraverso spazi e persone) saranno alimentate reti e pratiche “share”:
– singoli cittadini accumulatori di oggetti da buttare possono mettere in rete ciò che non è più di interesse; questa offerta sarà accolta da Re Place e destinata all’attenzione dell’intervento artistico di giovani e giovanissimi che potranno poi rimettere in mostra, all’asta o in vendita il bene rinnovato come opera (art sharing);
– produttori, imprenditori, gestori, ristoratori, catering possono mettere in rete l’eccedenza alimentare o prodotti non commercializzabili (per difetti nel packacing o imminente scadenza); questa offerta sarà accolta da Re Place per destinarla a quanti ne hanno bisogno e per organizzare equoeventi in loco (food sharing);
– giovani inoccupati, stranieri in cerca di lavoro, anziani soli, adulti cassa integrati possono mettere in rete la propria competenza, sapere, disponibilità; questa offerta sarà accolta da Re Place per destinarla alla cura dei beni comuni, al supporto di servizi pubblici o del terzo settore, alla gestione dello spazio ex asilo nido, al cittadino che ne fa richiesta (talent sharing).
Il progetto vuole contribuire in primis a creare una “community” che si ritrova e allea per elaborare nuove risposte ai bisogni tradizionali attraverso un processo di innovazione culturale.

#Replace, luogo dove arte, cibo, solidarietà si incontrano e il bisogno di alcuni diventa risorsa per altri #resilienza @exasilocoworkshop

Il progetto in un tweet
Castel San Pietro Terme
Città
BO
Provincia
Emilia-Romagna
Regione