Il progetto OrtINcultura propone la creazione di un orto comunitario: attraverso la ristrutturazione e riqualificazione di uno spazio abbandonato, questo verrebbe a definirsi in quanto micro realtà comunitaria diretta a veicolare progetti ad alto impatto sociale e culturale basati sui principi del benessere psico-fisico e sulla cooperazione attiva tra i vari attori partecipanti. OrtINcultura offrirebbe un punto di incontro, discussione e cooperazione, amalgamando etica e prassi rivolgendole al benessere della realtà locale della provincia di Genova (Comune di Lavagna).
In questa prospettiva l’orto viene concepito in quanto:
Spazio dove si apprende a lavorare insieme rendendosi attivamente responsabili di un’altra realtà vivente (la pianta, ma anche l’ecosistema comunitario da cui germoglia e si sviluppa OrtINcultura; nello specifico, il Comune, i cittadini, le istituzioni pubbliche);
Luogo per riconnettersi alla terra ed ai suoi frutti, al fine di promuovere l’educazione a pratiche ambientali sostenibili;
Spazio volto a riscoprire ritmi di vita più naturali e resistere alla spinta perpetua verso la città e i frenetici ritmi urbani, rinvigorendo il senso comunitario all’interno di un microcosmo dai connotati maggiormente umani e umanitari;
Attività terapeutica e formativa, al fine di offrire un’ alternativa realistica a categorie sociali emarginate attraverso la collaborazione con istituzioni socio-assistenziali, l’orto propone percorsi partecipativi che possano educare e riabilitare “dal basso” (bassa soglia).
Luogo fisico che porti all’attenzione della comunità il fenomeno della mala gestione o dell’abbandono delle terre da parte dei cittadini e delle istituzioni e le conseguenze di questo abbandono, in particolare in un contesto geografico, come quello ligure, dove i cosiddetti “disastri innaturali” sono diventati tristemente famosi a livello nazionale.
“La casetta” (proprietà immobiliare in stato di abbandono, adiacente al terreno) potrebbe inoltre fungere da spazio comunitario dedicato ad attività culturali (laboratori di danza; lezioni di italiano per stranieri; serate di poesia, musica e cinema; cucina popolare e multi etnica); veicolo per lo sviluppo di idee innovative (workshop sull’uso di stampanti 3D). Lo spazio si presta alla multi-funzionalità: lo spirito che lo anima è quello di adattarsi ai bisogni e le capacità della realtà circostante, incanalando supporto e sviluppo di competenze eterogenee.

ortINcultura vuole promuovere l’agricoltura per l’aggregazione, la cultura e la terapia. Coltivare per nutrire le radici della comunita’.

Il progetto in un tweet
Lavagna
Città
GE
Provincia
Liguria
Regione
Social accounts