Open Space. Un progetto di diffusione culturale

ll progetto prevede la realizzazione di un centro creativo polifunzionale aperto alla libera fruizione, dedicato al Cinema e audiovisivo e alle arti contemporanee, ambiti di competenza delle 3 associazioni partners. Il progetto prevede il recupero e riconversione di un’antica torre seicentesca all’interno dello storico Palazzo Starraba di Giardinelli, attualmente in stato di inutilizzo e abbandono, in una posizione strategica in vista delle finalità del progetto, che si pone come obbiettivo principale quello di offrire la possibilità di far fruire in maniera libera e quanto più capillarmente possibile, l’expertising, il Know-how e gli archivi delle tre associazioni partner del progetto, le quali hanno una consolidata esperienza nel campo delle arti visive e del cinema, in modo che sia le conoscenze che i beni delle tre associazioni, consistenti in archivi, materiali di studio, libri, supporti audiovisivi ed opere d’arte contemporanea, diventino beni di libera fruizione in un logica di «diffusione culturale ». Il titolo del progetto esplicita tale finalità : quella di creare uno spazio aperto di fruizione, in cui la cultura possa essere praticata e diffusa, oltre che promossa. Questo è possibile in virtù della natura stessa delle tre associazioni partners, le quali ognuna nel proprio ambito di competenza, seppur spesso lavorando in collaborazione, si occupano di promozione e valorizzazione culturale. Le tre associazioni sulla base delle loro esperienza consolidata nel campo delle arti visive ed all’audiovisivo hanno già acquisito la capacità di porsi come promotrici di valorizzazione e produzione culturale sul territorio sia locale che nazionale, questo rende pertanto centrale il tema della « diffusione culturale» come possibilità di offrire beni servizi nei due ambiti culturali in chiave di «open source », sia legato all’acquisizione di competenze da parte del pubblico interessato che in termini di fruizione. Nello specifico questo sarà possibile attraverso la realizzazione, presso l’immobile oggetto del bando, di uno spazio polifunzionale in cui saranno presenti: Archivio audiovisivo della collezione video del Sicilia Queer e Sud Titles; Archivio testi specialistici di arte contemporanea dell’associazione ruber.contemporanea; Residenze per artisti; Residenze per registi, cineasti e documentaristi che intendono realizzare film e/o documentari sul territorio; Spazio espositivo; Proiezioni, rassegne cinematografiche; laboratori di produzione.

#culturability3. Rigenerare spazi da condividere come strumento per la diffusione culturale

Il progetto in un tweet
Palermo
Città
PA
Provincia
Sicilia
Regione