L’orto degli zii è un progetto in fase di implementazione presso il bene sottratto all’illegalità denominato Fondo Italia nel pieno della Terra dei Fuochi
L’esigenza che spinge l’ente a partecipare al bando “Culturability” si basa dalla volontà di fornire un valido contributo al macro tema della rigenerazione, del riutilizzo di specifici beni (confiscati o comunque sottratti alla criminalità o di spazi vandalizzati)
Dunque, l’intento è quello di trasformare in un programma sociale il bene sottratto al male affare creando uno spazio verde che coinvolga l’intera popolazione: anziani, bambini, minori a rischio e adulti con fragilità al fine di semplificare processi di inclusione, socializzazione e di dialogo sociale oltre che intergenerazionale. Un punto endogeno che genera forte vulnerabilità al contesto di riferimento è l’immagine stereotipata del Mezzogiorno, tuttavia è proprio quel sentimento di rabbia che si trasforma in elemento trainante verso il riscatto sociale e culturale del territorio e che rappresenta la chiave di lettura del presente progetto

Una delle criticità dei beni comuni in disuso è il forte degrado a cui possono essere assoggettati a causa di lungaggini burocratiche che troppo spesso prolungano i tempi della loro destinazione. Il bene in questione liberato nel 2010 da un’illegittima occupazione di tipo criminoso, poi inutilizzato per quattro anni e solo recentemente affidato al nostro ente

L’idea progettuale si sostanzia nella programmazione di varie attività:
Valorizzazione di un Bene Comune, in stato di forte degrado ambientale, mediante una riqualificazione e bonifica del bene al fine di contrastare fenomeni di abbandono e illegalità e che possa divenire fruibile per tutti
• casa delle associazioni dove si possono conoscere e incontrare le realtà associative del territorio
• l’avvio di percorsi di sperimentazione di agricoltura sociale e orti sociali destinati a giovani, famiglie e anziani della comunità locale che affiancati, avranno l’opportunità di produrre e coltivare ortaggi a km 0. Inoltre, è stata predisposta un’area per l’agricoltura con l’inserimento di vari operatori
• parco urbano attrezzato per bambini e famiglie, includendo anche uno spazio interamente dedicato allo sport e con l’accesso gratuito per i ragazzi del posto, un’opportunità di aggregazione sociale
L’avvio di percorsi educativi con inserimento di utenti, minore messo alla prova in carico presso i S.S.T., al fine recuperare soggetti in area penale

#culturability3

Il progetto in un tweet
Giugliano in campania
Città
NA
Provincia
Campania
Regione