La Scuola Open Source

Parafrasando Walter Gropius, la Scuola sarà “Istituto Didattico, Centro di Ricerca e Consulenza Artistica e Tecnologica, per l’Industria, il Commercio e l’Artigianato (digitale e non)”.

Siamo una comunità di artigiani digitali, maker, artisti, designer, programmatori, pirati, progettisti, sognatori e innovatori. Agiamo assieme, sperimentando nuovi modelli e pratiche di ricerca, didattica, mentoring e co-living. Ci occupiamo di ricerca per il pubblico e il privato, didattica per ragazzi, adulti, inoccupati, professionisti, pensionati o manager; sviluppiamo prodotti, servizi, tecnologia e capitale umano, attraverso progetti d’innovazione sociale e tecnologica.

Accogliamo persone, idee e progetti per condividere spazio, conoscenza e valori; questo genera osmosi di esperienze e competenze, aumentando il valore dei singoli attori che prendono parte al processo.

Scuola Open Source significa uno spazio dedicato all’innovazione, sociale e tecnologica, dove svolgere didattica e ricerca, follow-up del laboratorio di ricerca e co-progettazione XYLAB (nato nell’ambito dell’iniziativa Laboratori dal Basso promossa dalla Regione Puglia); un hackerspace, luogo in cui persone con interessi comuni nei campi dell’artigianato, tecnologia, scienza, arti visuali e poetiche, editoria, robotica, domotica, biologia ed elettronica e non solo, possano incontrarsi, socializzare e/o collaborare; un centro di promozione del riuso in cui effettueremo un servizio di raccolta per oggetti con tecnologia obsoleta al fine di promuoverne un riuso intelligente; un FabLab, una piccola officina che offre servizi personalizzati di fabbricazione digitale, dotato di una serie di strumenti di prototipazione (stampa 3d, taglio laser, etc.).

Utilizzeremo la metodologia didattica di XYLAB, in cui i partecipanti lavorano assieme ai docenti e ai tutor su progetti di ricerca, condividendo conoscenza e competenze, per rendere più efficienti segmenti produttivi già esistenti, abbassando i costi di produzione, stimolando l’auto-produzione come forma di auto-imprenditorialità e sviluppando capacità progettuali ibride, frutto della contaminazione fra diverse professioni.

Questo genera nuove opportunità.

I modelli di riferimento che sfidiamo, in termini di immaginario, sono la Bauhaus, la fabbrica di Adriano Olivetti e la comunità di Roycroft.

Il nostro sito web è www.lascuolaopensource.xyz

Centro didattico, di ricerca e consulenza — artistica/tecnologica — per Industria, Commercio e Artigianato (digitale e non) #culturability3

Il progetto in un tweet
Bari
Città
BA
Provincia
Puglia
Regione
Social accounts