La Giostra Vitenove è un ecovillaggio ricreativo, un atelier a cielo aperto, uno spazio di formazione e produzione culturale nel verde, da rigenerare e condividere.
Si intende realizzare un teatro diffuso e un campeggio permanente dove coltivare orti e talenti, far crescere esperienze e consapevolezza in sinergia con l’ambiente naturale e sociale.
La Giostra è una località storica e poco conosciuta dell’Agro Romano a sud di Roma, il terreno su cui nasce il progetto, abbandonato per oltre 30 anni, è stato salvato dalla speculazione edilizia per miracolo.
Il gruppo Vitenove è il Team che anima questo progetto ed è composto per lo più da giovani con competenze nel mondo del teatro, dell’architettura, del cinema, del risparmio energetico, dell’archeologia, della produzione alimentare sostenibile e degli ecovillaggi. Il Team Vitenove si è composto grazie al lavoro di ricerca e progettazione che Emiliano Campagnola ha condotto per circa dieci anni sulla Giostra, di cui ha il comodato d’uso, oltre al lavoro fatto con l’Associazione Vite3 di cui è presidente e che si occupa di videoteatro, istallazioni interattive per il teatro e la scuola.
Nel mese di marzo 2015 l’Ecovillaggio La Giostra Vitenove e l’ass. Vite3 hanno ricevuto dal Comune di Roma -Assessorato alla Cultura – l’affidamento di tutto il materiale che componeva l’opera Big Bambù dei fratelli Starn (8000 canne di bambù) esposta al Museo Macro di Roma Testaccio. Per essere rigenerato attraverso laboratori di costruzione col bambù e attivando una sinergia di azioni partecipative, che devono aver luogo. Si intende dar vita quindi ad uno spazio per-formativo ed espositivo composto di piccoli teatri dislocati sul terreno di 2 ettari e oltre. Raccogliere e far vivere vari esempi di moduli abitativi temporanei, simboli di accoglienza e resilienza. Dove sperimentare l’origine della società condivisa, traendo beneficio dal ritmo naturale delle stagioni. Il progetto inoltre si propone di valorizzare il territorio della Giostra, un angolo di campagna romana tra l’Appia e l’Ardeatina, ricchissimo di fascino storico e ambientale quasi sconosciuto agli abitanti stessi perché povero di spazi dedicati alla cultura. Due volte l’anno in primavera e in autunno si presentano le produzioni in forma di Festival, il pubblico viene invitato a partecipare ai laboratori, ad assistere alle produzioni teatrali, a visitare le istallazioni, a degustare prodotti coltivati in loco e a vivere un’esperienza di Vite Nove.

La Giostra Vite9 vuole essere un Teatro di campagna, un centro di formazione e produzione culturale per una vita innovativa ed ecosotenibile

Il progetto in un tweet
Roma
Città
RM
Provincia
Lazio
Regione
Social accounts