Ex Macelleria sociale

Il progetto si muove nel solco dei percorsi di cittadinanza attiva finalizzati al contrasto all’illegalità e alla cultura camorristica attraverso nuove forme di accesso alla conoscenza con approcci di educazione non formale e all’apprendimento delle abilità secondarie. Il progetto parte dal recupero del bene confiscato alla camorra, un ex macello abbandonato ormai da 10 anni. Il recupero in termini di agibilità sociale e fruibilità fisica del bene dell’Ex Macello, è un requisito fondamentale per restituire alla città di Arzano, ma in generale anche ai comuni limitrofi, uno spazio di “alternativa” alle consuete forme di aggregazione e di rapporto sociale sempre più condizionate da modelli violenti e di sopraffazione. Centrale é sensibilizzare la cittadinanza rispetto ai temi sociali e alla lotta alla criminalità organizzata con un’azione tesa a costruire un senso comune della bellezza anche in contesti resi grigi dall’urbanizzazione selvaggia, dalla speculazione e dal sottosviluppo. Nello specifico si mira a favorire l’impegno sociale attraverso la riabilitazione di uno spazio comune, in un ottica di valorizzazione dei processi di solidarietà e sussidiarietà e scambio di buone pratiche in contrapposizione ai principi di prevaricazione imposti da quella che sempre di più si impone come “mentalità” camorristica;
La prima fase del progetto sarà dunque tese all’agibilità e al miglioramento dello stato dei luoghi. (durata massima 5 mesi). Le attività previste sono: istallazione della BIBLIOTECA “Dario Scherillo, vittima di mafia”; CINEFORUM; G.A.S. (gruppo d’acquisto solidale); COMERCIO EQUO E SOLIDALE; TEATRO; SALA PROVE E RADIOWEB; CORSI E LABORATORI
PROGETTAZIONE E FUND RAISING; Realizzazione del caffe’ letterario “Dario Scherillo”. Il progetto di recupero strutturale del bene si integra con altre risorse in capo al partenariato per la realizzazione della parte sociale dell’intevento. Risultato atteso è quello di realizzare un luogo accessibile e attraversabile da diverse esperienze metropolitane in grado di sostenersi nel tempo grazie alla definizione di ambiti di imprenditoria sociale, la progettazione e il fundraising. Sono coinvolti nel progetto quali sostenitori anche la Città Metropolitana di Napoli con particolare riferimento al Consorzio SOLE (consorzio di comuni) che cura il processo di affidamento e recupero dei beni confiscati alla camorra.

#ExMacelleriaSociale teatro musica libri laboratori: riappropriazione degli spazi contro le ombre della camorra e del degrado sociale.

Il progetto in un tweet
Arzano
Città
NA
Provincia
Campania
Regione
Social accounts