Centro Internazionale di Cultura Interreligiosa

Il progetto Centro Internazionale di Cultura Interreligiosa nasce dall’esigenza di coniugare attività culturali da porre in essere nel rispetto e nell’incontro di tutte le differenze religiose degli artisti partecipanti. L’esistenza di correnti minoritarie estremiste, di crisi e conflitti che hanno lacerato il tessuto di una convivenza pacifica e fiorente, non deve far dimenticare che la via del dialogo è un’esigenza alla quale la società contemporanea non può sottrarsi. L’associazione Vallisa Cultura Onlus, già Auditorium Diocesano Vallisa, si propone di rigenerare la chiesa di Santa Teresa dei Maschi di Bari al fine di condividerla con i giovani artisti dell’area metropolitana e di dedicare una intera sezione della raccolta libraria dello spazio all’incontro interreligioso. Una delle attività principali del progetto sarà la creazione di una piattaforma costituita da un portale dedicato alla documentazione letteraria, iconografica e musicale di tutte le religioni. Ciò permetterà al grande pubblico di usufruire gratuitamente delle opere nonché di proporre attività interculturali in loco attraverso un sistema di interfaccia online dedicato. Tra le attività proposte c’è la raccolta digitale delle musiche delle tre grandi religioni monoteiste del mediterraneo. Il progetto prevede inoltre una viva connessione con gli artisti locali, i quali, attraverso lo spazio reale e virtuale, potranno organizzare e partecipare workshop, residenze artistiche, mostre, convegni e concerti. La vocazione della città di Bari all’ecumenismo farà da collante all’intero repertorio di produzione e promozione artistica.

#culturability3: Tutto si fonde in un Grande Mare che unisce e non separa. Un grande messaggio di pace sulla rotta comune della solidarietà.

Il progetto in un tweet
BARI
Città
BA
Provincia
Puglia
Regione
Social accounts