CENTRO DI GRAVITA’ CULTURALE

Realizzazione di un centro culturale, atelier, non solo di pittura, scultura, musica, ma storia, fotografia, cinema, tradizioni, cucina. Dove tutti in particolare giovani e anziani possa esprimere la loro “arte”, conoscere le tecniche e studiarne i segreti, incontrare gli artisti, un luogo dove esporre i propri lavori, sala polivalente, creare un deposito culturale dove gli artisti possano depositare le loro opere. Le stanze dove nel dopoguerra nacque la prima scuola media, ritornano a nuova vita per formare gli abitanti sulla cultura e metterli in comunicazione col mondo. Siamo convinti che la cultura sia essenziale per superare barriere, egoismi, isolamenti, muri.
“Quando avete buttato nel mondo di oggi un ragazzo senza istruzione avete buttato in cielo un passerotto senz’ali”. Don Lorenzo Milani La parola fa eguali.
Recuperare il genius loci: come nel dopoguerra questi edifici sono diventati lo strumento per una crescita delle persone tramite l’istruzione, così in questo nuovo secolo deve essere di nuovo strumento di emancipazione, di apertura verso il mondo, Montecreto e l’Alto Frignano deve dialogare col mondo superare l’isolazionismo della montagna. Vivere in alta montagna non deve essere segno di isolamento, ma voglia di vivere a contatto con la natura, in un ambiente poco contaminato, dove sono importanti i rapporti umani, ma anche dove poter conoscere e parlare col mondo, non solo un linguaggio tecnico, formale, ma un linguaggio fatto di cultura, di conoscenze, dove posso sviluppare relazioni sociali anche con persone che fisicamente non sono a contatto con noi.
Ma luoghi in cui accogliere anche “forestieri” per condividere le esperienze, per fare conoscere la storia, l’enogastronomia dell’Alto Frignano, per insegnare ad apprezzarle e a tramandarne i segreti.

dove nel dopoguerra nacque la prima scuola media, ai piedi della rocca all’interno dello storico convento delle Suore Domenicane di S. Cater

Il progetto in un tweet
Montecreto
Città
MO
Provincia
Emilia-Romagna
Regione