Il progetto prevede la realizzazione di un percorso urbano, artistico e ludico, fortemente legato all’identità locale, recuperando spazi esterni pubblici e privati, attualmente sottoutilizzati e localizzati lungo un canale d’acqua che percorre la città di Omegna.
L’obiettivo è quello di sviluppare flussi turistici specifici e mirati, interessati ad intraprendere un viaggio metaforico, quanto reale, volto ad approfondire metodologie pedagogiche,con sfondo letterario ed artistico, connotanti la cultura locale.
L’area sulla quale si agirà è nel comune di Omegna e precisamente sulle rive del torrente Nigoglia, unico emissario del Lago d’Orta: un chilometro che raccoglie tutte le strutture della città legate e dedicate alla formazione, alla tradizione e alla socialità. Questo polmone fondamentale per la vita attiva della città e dei suoi cittadini ospita scuole di ogni grado, biblioteca, centri culturali, oratorio, cinema, ludoteca e museo dedicato alla memoria storico industriale locale. Il progetto proposto vuole valorizzare e potenziare il luogo, dandogli ordine attraverso un “fil rouge” che segnerà un percorso chiaro e individuabile e cucirà sinergie, interessi e progetti tra gli enti.
Detto “fil rouge” si concretizzerà in installazioni fisse, ispirate al genius loci, da sempre fervido e presente nella vita cittadina.
Il percorso avrà inizio dalla casa natale di Gianni Rodari, per la quale si è pensato un progetto (si vedano gli allegati) che ridarà significato alla facciata grigia e permetterà al già attivo “Parco della Fantasia – Gianni Rodari” di dare il via a passeggiate narrative e spunti per atelier creativi e proposte didattiche.
Il percorso si svilupperà con installazioni di videomapping su alcune facciate di edifici privati, coinvolgendo una start up locale, Electric Land srl, che ha il proprio laboratorio di produzione in uno spazio di coworking lungo la Nigoglia e con installazioni artistiche in spazi di proprietà comunale e privata (ad esempio all’ingresso dell’Oratorio della Parrocchia di Sant’Ambrogio).
Il tutto si inserirebbe in un dialogo con opere di street art già esistenti su palazzi lungo il canale, come quella curata dall’Associazione Culturale Mastronauta, e il parco giochi dedicato alle famiglie e ispirato a Rodari presso l’area “Forum”.

Bananito è il pittore di “Gelsomino nel paese dei bugiardi”#Rodari
Ora a #Omegna LA FANTASIA DIVENTA REALTA’#culturability3 @progbananito

Il progetto in un tweet
omegna
Città
VB
Provincia
Piemonte
Regione
Social accounts