Il progetto si propone di accelerare un percorso in atto, cominciato in occasione della redazione del nuovo Piano Regolatore Comunale, per l’animazione sociale della città tramite il supporto delle attività dell’Urban Center. L’Urban Center è un’attrezzatura cui è affidata la missione del coinvolgimento delle comunità nella costruzione delle politiche di governo e trasformazione del territorio. È necessario a tal scopo dare vita ad un’organizzazione capace di coinvolgere tutti gli attori locali, che preveda al proprio interno una componente attiva proveniente dal terzo settore dal mondo della società civile. Scopo del progetto è quello di prevedere percorsi formativi, momenti di ascolto, confronto e sintesi dei bisogni della città e far si che l’Urban Center funzioni come mediatore tra i cittadini e l’Amministrazione Comunale. A tal proposito l’amministrazione si è impegnata a destinare all’Urban Center alcuni locali del Palazzo di Città, che trova anche nella sua collocazione geografica, in Piazza Duomo, l’espressione della centralità del suo ruolo per la collettività.
Le attività finora svolte consistono in tavoli di lavoro sui temi del territorio come la cultura, l’ambiente, l’istruzione,ecc. Si è creato un sito e una pagina social per facilitare la comunicazione e la condivisione. Il progetto permetterà quindi di rendere stabile, sia come attrezzatura fisica che come progettualità futura ciò che finora si è svolto.
Urban Center ha costruito finora una rete con l’Università degli studi di Catania, il LabPEAT, la rete internazionale PASCAL e le associazioni presenti nel territorio. Lavoriamo con l’ambizione di far crescere il numero di partner nell’obiettivo di collaborare e scambiare buone pratiche. Le attività svolte hanno riscontrato un’ampia partecipazione cittadini volontari che intendono proseguire a far parte del team.
A supporto di quanto detto il progetto prevede inoltre la formazione di alcuni dei soggetti partecipanti alle attività, al fine di poter fornire le competenze necessarie per la continuità e la crescita del progetto stesso. Il processo che si vuole innescare sarà quindi auto sostenibile grazie all’aumento del gruppo che lo alimenta, la creazione di una banca del tempo, ai volontari che credono nel progetto, oltre che della possibilità di accedere a fondi e finanziamenti dovuti alle progettualità che scaturiranno da esso.

http://ufficiodelpiano.acireale.com/urbancenter.aspx

Il progetto in un tweet
Acireale
Città
CT
Provincia
Sicilia
Regione