Accademia delle Baby Arti

L’Accademia delle Baby Arti comprende famiglie, giovani insegnanti under 30, piccoli e grandi appassionati di arti espressive, molto creativi e attivi nelle esperienze laboratoriali di musica, giocoleria, teatro, danza, sport e durante feste ed esibizioni che si svolgono almeno 3 volte l’anno in prevalenza in open air. Il progetto si basa su una metodologia semplice ma consolidata e supportata da basi teoriche pedagogiche forti quali il metodo Steiner, Montessori, Rousseaux, Powell. L’obiettivo non è solo l’apprendimento di discipline artistiche ma anche l’interazione fra pari, la coprogettazione, l’autostima e la socializzazione, lo sprono alla creatività di gruppo e a divertirsi in modo semplice con risorse personali. La metodologia adottata punta molto sul valore del making che nell’Accademia delle Baby Arti riguarda ogni aspetto della performance. Dalla co-progettazione della tipologia di performance fino alla realizzazione delle scenografie, degli strumenti musicali, dei costumi, degli allestimenti, dei video esperienziali che narrano la creazione, la realizzazione della performance e la sua dissemination. La metodologia ideata nella “Accademia delle Baby Arti” può fungere anche da metodo di Prevenzione alla Salute psicofisica (sedentarietà, dipendenza da internet, da gioco, da sostanze, da divertimenti preconfezionati a consumo..).
Il progetto nasce da una esperienza pluriennale di alcune famiglie che si erano riunite nell’ associazione educativa naturale Country Road a partire dal 2008 realizzando centri estivi, cene a km zero e feste nelle quali venivano realizzati laboratori creativi, musicali e performance informali che coinvolgevano bambini e adulti. A partire dal 2014 il progetto di arti performative diventa una “Accademia delle Baby Arti” che realizza spettacoli coinvolgendo maestri e laboratori e lezioni strutturate. Dal 2014 ad oggi “l’Accademia delle Baby Arti” ha coinvolto più di 50 bambini. Il prossimo step del progetto è l’individuazione di una sede stabile in cui svolgere le attività in modo continuativo promuovendo un a) fab lab dedicato alla co-progettazione e il making di scenografie, strumenti musicali, costumi, allestimenti e attrezzature sceniche; b) laboratori e percorsi strutturati dedicati alle arti performative in modo continuativo e c) dove realizzare le performance – almeno tre all’anno – coinvolgendo tutta la comunità locale e nazionale diventando un punto di riferimento a livello regionale e in Italia.

“Dams” per giovanissimi per apprendere arti espressive, coprogettare, esibirsi e divertirsi con creatività #culturability3 #bambini #arte

Il progetto in un tweet
Formigine
Città
MO
Provincia
Emilia-Romagna
Regione
Social accounts