DLF: cantieri interculturali per una città inclusiva

DLF

Il progetto è finalizzato al recupero e alla riattivazione degli spazi del Dopolavoro Ferroviario di Pisa, localizzati nel quartiere Sant’Antonio. Nel corso degli anni, ai residenti della zona sono andati ad affiancarsi comunità di cittadini stranieri e numeorsi studenti fuori sede, rendendo sempre più l’area uno spazio di passaggio, vista anche la vicinanza della stazione ferroviaria. L’obiettivo è trasformare il DLF in un polo di riferimento permanente per tutti i soggetti che vivono e attraversano il quartiere. Lo stabile e gli spazi aperti verranno trasformati in luogo di incontro, formazione culturale, artistica e sportiva dedicato ai bambini e ai giovani del quartiere, oltre che a disposizione di tutta la città. Per farlo verranno promossi eventi e laboratori nei settori della danza, musica, teatro e arti performative, cercando di modulare l’offerta formativa proposta sulla base dei reali bisogni delle comunità che abitano e vivono la zona. Il nuovo centro aggregativo multidisciplinare sarà strettamente legato alle attività culturali del Cinema Teatro Nuovo, già al centro di un progetto di riqualificazione che vede coinvolti i principali attori del panorama culturale cittadino. Inoltre, contribuirà a valorizzare il murales “Tutto Mondo” di Keith Haring, presente nella vicina Piazza Sant’Antonio.

 

Città | Pisa

Organizzazione capofila | Associazione Pisa Folk

 

Organizzazioni partner

Comune di Pisa

Corso di Laurea Triennale e Magistrale in Scienze per la pace: cooperazione internazionale e trasformazione dei conflitti, Università di Pisa

Associazione The Thing

Associazione Dopolavoro Ferroviario di Pisa

Comunità Senegalese di Pisa

C.S.I Centro Sportivo Italiano – Comitato di Pisa

Società della Salute della Zona Pisana

 

Sito web del capofila | www.pisafolk.org